©2018 by DoppioDiesis.

Une famille de grands musiciens

October 11, 2018

 

Un viaggio  musicale e storico alla riscoperta di una famiglia di musicisti pressoché unica nel panorama musicale europeo del XIX secolo.

Manuel del Pópolo Vicente García, da molti considerato come il fondatore del melodramma nazionale spagnolo, fu un grandissimo tenore, didatta del canto e compositore. Le sue figlie Maria e Pauline ebbero entrambe due folgoranti carriere come cantanti liriche e ci hanno inoltre lasciato un gran numero di eccellenti composizioni. Manuel Patricio, figlio primogenito, divenne maestro di canto e studiò a fondo il fenomeno vocale anche da un punto di vista scientifico.

Tutta la storia musicale del secolo romantico è stata dominata e animata da questa famiglia. I più diversi successi hanno coronato le particolari attitudini di ognuno dei suoi membri, tutti egualmente votati al culto dell’arte e alla passione per il bello.

L’ispirazione per questo programma nasce dalla musica vocale che questi artisti hanno composto, con uno sguardo ai grandi operisti dell’800 italiano e a un mondo perduto in cui le arti e la cultura erano. senza soluzione di continuità, lavoro e piacere nel quotidiano.

 

 

Manuel García, noto come primo Conte di Almaviva del Barbiere rossiniano, sapeva coniugare i temi, le sonorità popolari e i ritmi della sua terra, l’Andalusia, con la sua conoscenza dell’armonia e del contrappunto classici, rafforzati nel corso della sua vita dall’incontro con il linguaggio vocale mozartiano e rossiniano.

La primadonna del Belcanto Maria Malibran, a dispetto della sua breve vita, si mosse con grande abilità compositiva nell’ambito della melodia europea dell’inizio 800 e della vocalità francese e italiana da lei ben conosciute; le sue melodie spiccano per la raffinata scelta dei temi e della loro resa vocale, delicata e brillante allo stesso tempo.

Pauline Viardot fu mezzo-soprano, pianista, compositrice e maestra di canto; ebbe al contrario della sorella una lunga vita e divenne una delle donne più influenti del secolo XIX. Poliglotta dall’età di 6 anni, fu allieva di Reicha e Liszt e stabilì intime amicizie con altre donne-simbolo del Romanticismo musicale, quali Clara Schumann e George Sand; conobbe e instaurò profonde relazioni umane e artistiche con i più grandi musicisti della sua epoca: Chopin, Gounod, Meyerbeer, Brahms, Massenet, Saint Saëns, Fauré. Oltre a quattro opere da camera, Pauline pubblicò nel corso della sua vita numerosissime composizioni vocali in almeno cinque lingue diverse, con testi di scrittori quali Turguéniev, de Musset, Pushkin, Gautier, Goethe e Mörike. Le sue opere rispecchiano le tutte le più alte caratteristiche del Lied e della mélodie del secolo XIX, senza mai tuttavia dimenticare l’ispirazione popolare delle sue origini.

Please reload

Our Recent Posts

Hong Kong International Music Festival 2019

July 6, 2019

Kalaidos

May 30, 2019

#weremember

January 13, 2019

1/1
Please reload

Tags

Please reload